Omnicomprensivo di Santa Croce di Magliano

Cerca

Vai ai contenuti

Regolamento di Istituto

Documenti di Istituto

L'Istituto Omnicomprensivo di Santa Croce di Magliano ha come finalità la formazione integrale della personalità dei giovani, nel rispetto sia della libertà di insegnamento dei docenti sia della coscienza morale e civile degli alunni, da tutelare nell'ambito delle norme costituzionali e degli ordinamenti della scuola stabiliti dalle leggi dello Stato.
Tutte le componenti (docenti, personale non insegnante, genitori e alunni) hanno diritto di iniziativa e di riunione in relazione ai fini propri della scuola e nei limiti e con le procedure previsti dagli articoli e dai titoli successivi del presente Regolamento.
Le componenti della scuola hanno facoltà di manifestare il proprio pensiero con la parola e con lo scritto. La libera espressione del pensiero con la parola si esercita all'interno degli organi collegiali e delle assemblee previsti dalla normativa vigente. La comunicazione scritta si esprime attraverso la redazione e l'affissione negli appositi spazi di fogli, cartelli e periodici, che siano testimonianza della partecipazione alla vita della scuola e della società civile. Detto materiale deve recare la firma dei redattori o, in caso di gruppi o realtà organizzati, la firma delle persone di esso responsabili.
Al fine di evitare violazione di legge, il materiale sarà vistato dal Dirigente Scolastico, al quale, prima dell'esposizione, deve essere sempre consegnata copia. Senza l'autorizzazione del Dirigente Scolastico non è consentito distribuire nelle aule o comunque all'interno dell'edificio e degli impianti della scuola, volantini e periodici di alcun genere. Dal visto del Dirigente Scolastico è esclusa ogni forma di censura ideologica nei limiti delle leggi vigenti.
L'esercizio di una libertà autentica non consente comportamenti lesivi della dignità oltre che dell'incolumità fisica delle persone. Rientra nei comportamenti non contemplati nel presente comma l'eventuale ricorso a pressioni psicologiche, a intimidazione e a violenza per indurre gli alunni ad aderire ad astensioni collettive dalle lezioni o ad analoghe manifestazioni di dissenso.
Il confronto tra le diverse componenti della scuola si esprime nella forma civile del dialogo.
È garantita l'istituzione di un albo sindacale. L'eventuale ripartizione dello spazio tra le diverse organizzazioni sindacali è affidato al Dirigente Scolastico. La responsabilità di quanto affisso all'albo appartiene al sindacato interessato.

....... leggi il seguito .......


Menu di sezione:

  • P.O.F.
  • Regolamento di Istituto

Torna ai contenuti | Torna al menu